Museo

Museo di Santa Caterina

Museo di Santa Caterina

Informazioni generali

Indirizzo: Piazzetta Mario Botter 1
Località: 31100 - TREVISO (TV)
GPS:
lat: 45.66682
long: 12.250700000000052

TELEFONO: +39 0422 658442

FAX: +39 0422 658969

E-MAIL: info@museicivicitreviso.it

Sito web: http://www.museicivicitreviso.it/

Orari Apertura

ORARI: Da martedì a domenica 9.00-12.30 / 14.30-18.00

Chiusura: Lunedi

Descrizione attività

I lavori di costruzione della Chiesa e del Convento di Santa Caterina, oggi sede principale dei Musei Civici di Treviso, ebbero inizio nel 1346 ma furono ultimati solo alla fine del 1300 a causa di numerose sospensioni.
Al complesso fu aggiunta anche la Cappella dei Innocenti (così chiamata in ricordo appunto degli innocenti sacrificati da Erode).
Nell’arco della storia il complesso cambiò numerose volte la sua destinazione d’uso, durante l’occupazione napoleonica dei primi anni dell’800 il complesso divenne prima arsenale militare, in seguito caserma e in fine Distretto Militare.
Durante la sua storia il complesso fu sottoposto ad opere di ristrutturazione, la più incisiva alla fine del 1500 quando sono stati coperti gli affreschi con uno strato di intonaco rimosso solo alla fine della Seconda Guerra Mondiale.
Da poco ultimati i restauri, il complesso di Santa Caterina, è divenuto sede museale ospitante al suo interno gli affreschi delle Storie di Sant’Orsola di Tomaso da Modena , uno dei capolavori assoluti dell’arte italiana del XIV secolo, recuperate dalla Chiesa di Santa Margherita a cura di Luigi Bailo nella seconda metà del 1800.
Nel 2007 è stata inaugurata all’interno le complesso la nuova Sezione Archeologica del Museo i cui allestimenti sono stati risistemati grazie all’intervento dell'architetto Dinah Casson, realizzatore degli spazi interni del British Galleries e del Victoria and Albert Museum.
Non si tratta solo di una diversa sistemazione ma di un arricchimento con nuovi pezzi frutto di ritrovamenti a Treviso.
Adiacente alla Chiesa di Santa Caterina, l’ex convento omonimo si affaccia internamente su due chiostri, uno maggiore ed uno più piccolo (risalente al 1500) a pianta quadrata, entrambi di gusto rinascimentale con portici a colonnato, con archi a tutto sesto e volte a crociera.
È in questa struttura la nuova sede dei Musei Civici di Treviso, che vede ai piani inferiori allestita una sezione archeologica ed al piano superiore la Galleria d’Arte Moderna.
I Musei Civici di Treviso comprendono, oltre al complesso di Santa Caterina, pure gli edifici museali noti col nome di Casa da Noal ed il Museo Luigi Bailo.

PINACOTECA CIVICA DEL MUSEO DI SANTA CATERINA A TREVISO
La Pinacoteca Civica del Museo di Santa Caterina a Treviso ha origini che risalgono alla metà del XIX secolo, e raccoglie al suo interno 150 opere dei più importanti artisti trevigiani a partire dal basso Medioevo fino al 1700 compreso, alcune delle quali recentemente restaurate.
Tra i quadri possiamo vedere Madonna col Bambino di Gentile da Fabriano, le grandi pale d’altare di Paris Bordon e di Jacopo Bassano che si rifanno al Barocco e Roccocò, i quadri rinascimentali di Dario da Treviso e di Cima da Conegliano, Giovanni Bellini, Pordenone, Lorenzo Lotto.
È possibile vedere le opere risalenti all'800 e '900 esposte al pubblico presso il Museo Bailo, anch'esso parte dei Musei Civici Trevigiani.

Leggi tutto Chiudi

Tutti i contatti

TELEFONO: +39 0422 658442

FAX: +39 0422 658969

E-MAIL: info@museicivicitreviso.it

Sito web: http://www.museicivicitreviso.it/

Contatti

Acconsento al trattamento dei miei dati così come indicato nell'informativa completa della privacy

Museo di Santa Caterina

Museo chiuso Lunedi Treviso